Carnevale della matematica #44: goto Popinga

Puntuale come un orologio svizzero, ecco a voi il Carnevale della Matematica, giunto all'edizione numero 44 e ospitato da quel mirabolante blogger che risponde al nome di Popinga.

Quarantaquattro! Benvenuti al Carnevale della Matematica di dicembre, il quarantaquattresimo da quando è iniziata la sua avventura italiana. Numero senza fama speciale, da noi è noto per ricordare una particolare disposizione di gatti, soprattutto per chi ha potuto vivere i tempi lontani in cui si studiavano davvero le tabelline...

Questo l'incipit dell'imperdibile Carnevale (che certo non ha potuto esimersi dal proporre l'indimenticata "44 gatti" dello Zecchino d'Oro 1968).

Il tema del mese, affascinante come pochi, era "Storia e storie della matematica". I partecipanti hanno risposto all'appello con ricchezza di contributi, sia con post ispirati all'argomento proposto, sia con articoli fuori tema (come quello di Mr. Palomar, riguardante una strana congiunzione matematica di specchi, sogni e frattali).

Buona lettura e buon Carnevale a tutti!

Commenti

  1. Alessandrini, lei è autore di alcuni dei post più belli di matematica, musica e letteratura del 2011. Io non posso più reprimere un sentimento di invidia che mi porta al livore nei suoi confronti. O la smette o la colpirò negli affetti più cari, tipo la sua raccolta dei Pink Floyd.

    RispondiElimina
  2. Barozzi, le sue minacce non mi spaventano. Sappia che anche molti dei suoi geniali articoli hanno suscitato in me sentimenti simili a quelli che lei descrive come propri. Per cui, o la facciamo finita entrambi e con l‘anno nuovo smantelliamo i nostri maledetti blog, o continuiamo questo logorante gioco a chi la scrive più grossa.

    RispondiElimina

Posta un commento